Che relazione c’e’ tra inquinamento, polveri sottili e bambini

Come curare otiti, raffreddori e adenoidi dei nostri bambini con le acque termali
4 novembre 2017
La sinusite è un processo infiammatorio
21 novembre 2017

Che relazione c’è tra inquinamento, polveri sottili e bambini

L’inquinamento fa male. Soprattutto ai più piccoli.

Il pericolo maggiore arriva dalle polveri sottili e ultrasottili PM10 . Queste, una volta inalate, causano danni all’apparato respiratorio.

I bambini sono più esposti all’azione delle polveri sottili anche perché hanno una maggiore frequenza respiratoria.

Un altro fattore di rischio è dato dall’altezza ridotta. I nostri figli camminano praticamente all’altezza dei tubi di scappamento delle automobili.

Gli inquinanti atmosferici causano danni a lungo termine particolarmente rilevanti in età pediatrica. Essi infatti possono addirittura determinare una riduzione della crescita della funzionalità polmonare.

Ecco qualche suggerimento

Possiamo citare qualche suggerimento pratico.

  • Evitate le strade più trafficate. Per le passeggiate è quindi meglio scegliere percorsi alternativi o nel verde. Utilizzare le comuni mascherine non serve, dato che non riescono a filtrare le polveri sottili.
  • I momenti dell’anno più pericolosi sono le giornate invernali con alta pressione e assenza di vento. Quelli sono giorni in cui la concentrazione di polveri inquinanti raggiunge livelli di allerta. Sarebbe dunque più prudente limitare l’intensa attività fisica all’aria aperta.
  • Se l’inquinamento può far male ai bambini, il fumo passivo è uno dei nemici più insidiosi per la salute dei piccoli. Vietatissimo quindi fumare in presenza di minori. Inoltre alcuni studi hanno dimostrato come inquinamento e fumo di sigaretta costituiscano una “miscela” particolarmente pericolosa.

E importante sapere che i bambini, con apparato respiratorio ancora in via di formazione, sono particolarmente recettivi alle cure termali

Già dopo pochi giorni di cura si avverte un miglioramento della loro situazione respiratoria. In generale si evita così la somministrazione, anche tramite aerosol, di farmaci e cortisone.

Aerosol, nebulizzazioni e lavaggi nasali permettono alle acque termali di raggiungere anche in profondità l’apparato respiratorio.

Terapia 2 ha sempre rivolto grande attenzione alla cura dei più piccoli in modo efficace e non invasivo. Infatti, da oltre 40 anni, possiamo suggerire soluzioni termali personalizzate. Questo a seconda che si tratti di prevenzione o di terapia mirata a patologie specifiche.

Chiamateci per consigli più dettagliati e venite a trovarci per due inalazioni di prova gratuite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei un medico? Clicca qui
close slider

Se sei un medico chiama al numero 011.819.69.96 o compila i campi sottostanti per essere ricontattato e concordare la visita del nostro informatore: riceverai così tutte le informazioni utili ed il nostro materiale informativo.


Leggi di più